Pesca. Siglato CCNL personale non imbarcato cooperative 

Dopo una lunga trattativa è stato rinnovato il Contratto nazionale per il personale non imbarcato dipendente da cooperative operanti nel settore Pesca, acquacoltura e vallicoltura, a valere per il quadriennio 2014-2017.

Il rinnovo, siglato da Fai Cisl, Flai Cgil, UilaPesca e, per la parte datoriale, Federcoopesca, Confcooperative, Agci Agrital e Legacoop Pesca coinvolge una vastissima platea di lavoratori.

FAI, Flai e Uilapesca esprimono soddisfazione per un accordo che rimette sui giusti binari una questione salariale da troppo tempo inadeguata, con incrementi dei minimi tabellari pari a 75 euro calcolati sul parametro 100 a decorrere dal 1 agosto 2017 e un’una tantum pari a 100 euro lordi. Le parti si sono inoltre accordate a fissare un calendario di incontri a partire dal mese di settembre per procedere al futuro rinnovo del Ccnl .  

Per i sindacati di categoria, “un passo molto significativo per un segmento che assicura qualità alle nostre produzioni ittiche. L’auspicio è che proceda si proceda speditamente al prossimo rinnovo, mettendo in campo strumenti di prospettiva che determinino anche avanzamenti su welfare, professionalità, partecipazione, salari di produttività”.