Progetto Cremonini – Home

Progetto europeo “Verso la costituzione del CAE multisettoriale nel Gruppo Cremonini” Novembre 2012 – Novembre 2013

SINTESI

Partenariato:
FLAI-CGIL (Federazione Italiana Lavoratori AgroIndustria)
FILCAMS-CGIL (Federazione Italiana Lavoratori Commercio, Turismo, Servizi)
FILT-CGIL (Federazione Italiana Lavoratori Trasporti)
EFFAT (Federazione Europea Sindacati Agroalimentare e Turismo)
ETF (Federazione Europea Sindacati Trasporti)
FA-CCOO (Federazione Spagnola Lavoratori AgroIndustria)
FSC-CCOO (Federazione Spagnola Lavoratori Servizi Pubblici)
UNITE THE UNION (Federazione Inglese Settore Alimentare)
Contributo tecnico-scientifico di IRES-CGIL Emilia Romagna

Cenni sul Gruppo Cremonini

Il Gruppo Cremonini opera lungo tutta la filiera dell’alimentare, dal settore della produzione di carni bovine, salumi e snack (INALCA e MONTANA) ai settori della distribuzione commerciale (MARR) e della ristorazione a bordo treno e nelle principali stazioni ferroviarie, aeroportuali e autostradali (CHEF EXPRESS e ROADHOUSE GRILL).

Il Gruppo, con sede a Castelvetro in provincia di Modena, impiega oltre 12.500 dipendenti in tutto il mondo e nel 2011 ha realizzato ricavi per 3.298,3 milioni di Euro, in crescita del 8,5% rispetto all’anno precedente. Il fatturato deriva per il 41% dalle attività di produzione, per il 38% dal settore della distribuzione e il rimanente 21% dalle attività di ristorazione. Il 35% del fatturato proviene dall’attività realizzate all’estero.

Cremonini impiega oltre 12.500 dipendenti in tutto il mondo. Le sue attività in Europa interessano sei paesi: Italia, Inghilterra, Spagna, Francia, Belgio e Polonia.

Nel settembre 2012, FLAI e FILCAMS, d’intesa con le Federazioni sindacali europee EFFAT e ETF ed in collaborazione con federazione di categoria dei sindacati inglesi, spagnoli e italiani (UNITE THE UNION – COMISIONES OBRERAS – CGIL), hanno presentato alla Commissione europea un progetto con l’obiettivo di potenziare il quadro delle alleanze tra i sindacati dei settori su cui insistono le attività del Gruppo Cremonini, e dotare i rappresentanti sindacali delle conoscenze e delle competenze utili a negoziare l’accordo di istituzione del Comitato Aziendale Europeo di Informazione e Consultazione dei Lavoratori, nonché gestire la fase futura, di elaborazione e condivisione di azioni mirate ad anticipare i cambiamenti e dare voce agli interessi dei lavoratori.

La Commissione europea ha accettato la richiesta di finanziamento e ha dato il via libera all’avvio delle attività. Il progetto durerà 12 mesi, a partire da dicembre 2012.

Obiettivo generale

Creare le condizioni per la costituzione del CAE multisettoriale in seno al Gruppo Cremonini e consentire ai lavoratori dei paesi coinvolti di esercitare i diritti di informazione, consultazione e partecipazione così come previsto dalla Direttiva europea 2009/38/CE

Obiettivi specifici

Raccogliere le informazioni necessarie per avviare i lavori del Gruppo Speciale di Negoziazione (collocazione delle imprese controllate/partecipate; numero dei dipendenti; indici di sindacalizzazione; identificazione sindacati nazionali e strutture di rappresentanza sindacale all’interno dell’azienda; stato delle relazioni industriali con le aziende del gruppo in ogni singolo paese).

identificare le principali scelte di ordine gestionale-strategico che incidono sull’organizzazione del lavoro nelle singole unità produttive del gruppo

costruire alleanze sindacali trans-nazionali e trans-settoriali, favorire la conoscenza e la messa in rete dei rappresentanti dei lavoratori delle aziende del Gruppo e promuovere il valore aggiunto di un’azione sindacale di dimensione europea

formare i rappresentanti sindacali sul contenuto della Direttiva CAE e dotarli di competenze utili a negoziare accordi CAE di qualità

creare il Gruppo Speciale di Negoziazione per avviare le negoziazioni

condividere posizioni su temi specifici di interesse comune e strategie per incidere sui processi decisionali del Gruppo

dotare i lavoratori di strumenti di comunicazione user-friendly per facilitare lo scambio di informazioni e proposte

elaborare un metodologia di lavoro che possa essere applicata nell’ambito di altre aziende/gruppi di aziende di dimensione trans- nazionale e multi-settoriale.

Risultati e attività

Una fotografia nitida delle operazioni del Gruppo Cremonini in Europa, dello stato delle relazioni industriali e delle principali sfide da gestire nei mesi/anni a venire3 Workshop coi lavoratori e le lavoratrici europe* di ogni settore (Produzione / Distribuzione / Ristorazione) per scambiare informazioni sullo stato delle relazioni industriali nei singoli paesi e identificare i principali temi di interesse comune – Conferenza europea coi lavoratori e le lavoratrici europe* del Gruppo e i responsabili di settore di ogni sindacato coinvolto per condividere posizioni comuni su temi specifici e linee-guida per i componenti del Gruppo Speciale di Negoziazione – Costituzione del Gruppo Europeo Speciale di Negoziazione e avvio delle negoziazioni

Persone di riferimento

p. FLAI – CGIL:
Pietro Ruffolo – Marco Gentile – Umberto Franciosi

p. FILCAMS – CGIL:
Gabriele Guglielmi – Stefania Radici – Gianluca Iacoangeli