CCNL Alimentare – Sciopero 29 gennaio Stefania Crogi scrive ai lavoratori

Care compagne e cari compagni,
grazie per l’impegno, la passione e il coraggio che state mettendo in campo per la riuscita delle iniziative di lotta affinché si possa rinnovare il CCNL dell’industria in linea con la storia negoziale che negli anni ha fatto grande la contrattazione del settore.
Il blocco degli straordinari e delle flessibilità e la straordinaria riuscita delle 4 ore di sciopero la scorsa settimana hanno già prodotto qualche importante segnale tra i settori di Federalimentare.

Ad oggi comunque non c’è nessuna interlocuzione, nessuna convocazione, nessun segnale di riapertura del negoziato.
Lo sciopero di 8 ore del 29 gennaio quindi deve riuscire assolutamente, in linea con il precedente.
Date visibilità ai presidi, alle manifestazioni, ai sit-in fuori dalle fabbriche, a livello provinciale o regionale. Ma soprattutto svuotate tutti i posti di lavoro.
Non possiamo permetterci flessioni, non possiamo mostrare cedimenti, è il momento di serrare le fila e in modo compatto avanzare ulteriormente nel percorso di riconquista del tavolo negoziale.
Se continuare ad avere o no il contratto nazionale in questo settore dipende solamente dalla forza delle nostre azioni. Avete già dimostrato quanta voglia di lottare avete nel cuore.
Allora, avanti tutta!
Ritenetevi abbracciati tutti, uno ad uno, per quello che state facendo.
Uniti sono sicura che ce la faremo.

Il Segretario Generale
Stefania Crogi