L’impegno della Flai a Cuba

Dal 27 ottobre al 3 novembre, una delegazione della Flai ha partecipato alla prima Conferenza Nazionale del SNTIAP, il sindacato che rappresenta i lavoratori dell’industria alimentare e della pesca. La delegazione della Flai, guidata dalla Segretaria Generale Ivana Galli, era composta da Marco Bermani della segreteria nazionale, Giuseppe Cappucci segretario generale Flai Roma e Lazio, Gianni Gettini delegato Flai presso la Gentilini, Giuseppe Deleonardis segretario generale Flai Puglia, Mario Fraccascia segretario organizzativo Flai Puglia, Francesco Colletti segretario Flai di Agrigento e Florinda Di Giacomo segretaria generale Flai Molise.

Durante la Conferenza la segreteria nazionale del SNTIAP ha incontrato i rappresentanti delle sedi provinciali e i delegati per fare un bilancio del lavoro svolto e per condividere e valutare i risultati e le criticità che ogni territorio ha registrato.

I lavori della Conferenza sono stati articolati in diverse sessioni e tra queste è stata inserita una specifica Commissione di lavoro sulle relazioni internazionali. Durante la sessione l’intervento di Ivana Galli, segretaria generale della Flai Nazionale, che ha sottolineato l’importanza della presenza della Flai alla Conferenza poiché è anche con la condivisione di questi appuntamenti che si fortifica un rapporto di amicizia e di cooperazione. Non poteva mancare nell’intervento un rinnovato sostegno a tutto il popolo cubano e un’assoluta condanna al blocco che persiste e che rappresenta il maggiore ostacolo allo sviluppo economico e sociale di Cuba.

Nei giorni successivi alla Conferenza ci siamo essenzialmente dedicati a visitare aziende e centri produttivi, nello specifico un impianto di macellazione, l’industria molitoria e il complesso latteo. Tramite il confronto che ad ogni incontro si è sviluppato con i delegati all’interno dei siti produttivi siamo entrati nel merito del lavoro che il SNTIAP svolge all’interno delle aziende e anche nel merito dei processi produttivi (anche essi fortemente condizionati dall’embargo imposto dagli USA).

Con i compagni del SNTIAP abbiamo ripercorso insieme quelle che sono state le tappe principali del nostro rapporto di cooperazione, che è stato formalizzato attraverso la condivisione e la sottoscrizione di protocolli e accordi di interscambio e che si è di fatto concretizzato con un proficuo scambio di conoscenze ed esperienze del lavoro sindacale, nei vari aspetti di interesse comune.

A marzo 2011 è stato sottoscritto il protocollo di collaborazione sindacale tra Flai e Sntiap: tra gli scopi quello di incentrare gli sforzi e le azioni principali dei lavori di collaborazione e cooperazione a favore degli organismi sindacali firmatari.

A partire da luglio del 2014 si è avviato il percorso e sono stati definiti i termini del gemellaggio tra Santiago de Cuba e Pinar del Rio con, rispettivamente, Parma e Livorno e che è stato formalizzato, attraverso la sottoscrizione degli atti, nel 2015.

Alla luce dei risultati proficui e della natura stessa del gemellaggio che, di fatto, costituisce elemento fondamentale per una migliore conoscenza delle problematiche produttive e normative e che contribuisce a rafforzare il rapporto tra le organizzazioni, nell’ultima missione abbiamo gettato le basi della prossima tappa. Tra la fine del 2017 e i primi mesi del 2018 gemelleremo Roma con L’Avana e una località della regione Puglia con Cienfuegos.

Ma la Flai da anni a Cuba sostiene anche dei progetti di cooperazione solidale. Durante la missione, abbiamo quindi visitato il Centro Psicopedagogico “Laura Martinez de Carvajal”, una struttura che ospita donne con gravi disturbi psichici. Grazie al sostegno della Flai negli interventi di ristrutturazione e di manutenzione dello stabile sono notevolmente migliorate le condizioni del centro e di conseguenza anche le condizioni delle pazienti e degli operatori. Un impegno che va oltre il lavoro strettamente sindacale ma che senza dubbio rientra nella natura della Flai da sempre sensibile, attenta e solidale.

Valeria Cappucci