Vini. Rinnovato accordo integrativo di Gruppo GIV

“È stato rinnovato, nella tarda serata di ieri, l’integrativo del Gruppo Italiano Vinoi, valido per il triennio 2016-2018”. Ne danno notizia le Federazioni Nazionali Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.

“L’intesa raggiunta mette in evidenza come importanti relazioni industriali riescano a coniugare gli obiettivi economici e normativi dei lavoratori con quelli dell’azienda”.

Dal punto di vista normativo, importanti le novità sul capitolo welfare contrattuale, volte a migliorare la conciliazione tra tempi di vita e di lavoro: una giornata retribuita in più per il padre, per la nascita/adozione di un figlio; mezza giornata retribuita per assistere genitori o coniuge in casi di gravi condizioni di salute; l’anticipazione del TFR, oltre i casi previsti dalla legge, al 100% in caso di aspettativa, a seguito di lunga malattia; l’istituzione del “giornata della sicurezza” e il Libretto formativo da rilasciare al lavoratore.

Sul versante economico, si è proseguito il processo di armonizzazione del premio tra i diversi siti produttivi e, in particolare, tra la parte agricola e la parte industriale.

L’aumento a regime sarà pari a euro 200.

“Fai, Flai e Uila esprimono soddisfazione per l’ipotesi di accordo raggiunta che ora passerà al vaglio dei lavoratori per l’approvazione finale”.