Jobs Act. Macchiesi, domani sciopero alla Granarolo per dire a Renzi che così non va

Eccellenza e qualità, simbolo di questa azienda, sono in contrasto con i provvedimenti del Governo sul lavoro

“Domani il Presidente del Consiglio Matteo Renzi visiterà lo stabilimento della Granarolo a Cadriano a Bologna, azienda dell’eccellenza della lavorazione del latte e dei suoi derivati nel nord del Paese. Il simbolo di questa azienda è in palese contrasto con i provvedimenti adottati da questo Governo sul lavoro, infatti, demansionamento, monetizzazione delle procedure di licenziamento, riduzione della copertura degli ammortizzatori per i contratti di solidarietà, introduzione di ulteriori rapporti di lavoro precari, nulla hanno a che vedere con un sistema produttivo di qualità che richiede professionalità e partecipazione dei lavoratori al processo produttivo”. Lo dichiara Mauro Macchiesi, Segretario Nazionale Flai Cgil.

“In Italia negli ultimi anni è enormemente cresciuta la percentuale del lavoro povero, quando c’è un sistema produttivo di bassa qualità che non aumenta l’occupazione e l’esportazione dei nostri prodotti all’estero. I lavoratori dello stabilimento della Granarolo di Cadriano si fermeranno per due ore di sciopero durante la visita del Premier Renzi, ed è bene che il primo ministro sappia che lo faranno a proprie spese. I lavoratori della Granarolo, come tutti i lavoratori italiani, chiedono investimenti, rilancio produttivo e una ridistribuzione più equa del reddito per la ripresa dei consumi nel nostro paese”.