Foreste e filiere forestali. Galli, soddisfazione per la firma del Presidente Mattarella

“Con soddisfazione apprendiamo della firma da parte del Presidente della Repubblica del Testo unico in materia di foreste e filiere forestali e  gliene siamo grati. Il Testo Unico contiene misure assolutamente necessarie per il settore forestale e soprattutto introduce importanti elementi di tutela e gestione attiva del patrimonio forestale, che sono le premesse per dare impulso ad una forestazione produttiva nel giusto equilibrio con la tutela del bosco e la sostenibilità eco-ambientale”. Lo dichiara Ivana Galli, Segretaria Generale Flai Cgil.

“La forestazione intesa come un vero e proprio settore produttivo, al pari di altre esperienze di Paesi europei, prevede che la gestione venga esercitata nel rispetto del complesso equilibrio dell’ecosistema boschivo. A tutto ciò si deve unire, a nostro parere, una rinnovata valorizzazione della qualità del lavoro in questo settore, a partire dal rinnovo del Contratto nazionale, da troppo tempo scaduto. Il lavoro forestale rappresenta un aspetto importante per la tutela del territorio e la sicurezza di chi ci vive e ciò significa fare i necessari interventi di prevenzione che necessitano di un lavoro svolto con professionalità che troppo spesso, invece, vediamo colpito e mortificato. Il Testo Unico contribuisce al cambiamento del settore forestale e ora ci auguriamo che siano definiti e approvati i decreti attuativi in tempi brevi”.